La filettatura nella meccanica di precisione è un processo che si presenta con differenti metodi e utensili, a seconda dei differenti componenti, passi e profili del filetto. Per ogni situazione esistono differenti metodi e utensili di filettatura che portano i loro vantaggi. 

Ecco alcune indicazioni e suggerimenti per ottenere la maggiore qualità e produttività dalle operazioni di filettatura, le nostre considerazioni sono relative alla scelta del metodo, dell’utensile di filettatura e alle relative modalità d’uso. 

 

Filetto

Prima di lavorare il filetto, si suggerisce di esaminare le sue dimensioni e i suoi requisiti che seguono:

• Profilo e passo del filetto

• Filetto destro o sinistro, interno o esterno

• Numero di principi del filetto

• Tolleranza

 

Componente 

Successivamente alla valutazione delle caratteristiche, analizziamo il componente:

• Il componente può essere fissato saldamente?

• L'evacuazione o il controllo truciolo è una questione critica?

• Il materiale ha buone qualità di truciolabilità?

• Dimensioni del lotto di componenti

• Filettatura a passata singola o multipla

Chiediamoci anche se:

• Il componente può essere fissato saldamente

• L'evacuazione o il controllo truciolo è una questione critica

• Il materiale ha buone qualità di truciolabilità

 

Macchinario per filettatura

Prendiamo in esame le seguenti considerazioni sulla macchina:

• Stabilità, potenza e momento torcente, in particolare per i grandi diametri 

• Fluido da taglio e adduzione di refrigerante

• Chiedersi se è importante avere alta pressione per la truciolabilità nei materiali a truciolo lungo

• Numero di posizioni utensile che servirebbero per il metodo di filettatura scelto

• Limitazioni del numero di giri/min, soprattutto per magazzino con avanzamento barra e piccoli diametri

• Possibilità di fissaggio - disponibilità di contromandrino o contropunta?

• Chiedersi quali cicli di filettatura siano disponibili

 

Forma del filetto

La geometria di un filetto, che racchiude molteplici elementi tra cui i diametri del componente, l’angolo del profilo del filetto, il passo, il raggio e l’angolo d’elica, viene definita dalla forma del filetto stesso. 

 

Metodi di filettatura

Per ogni situazione utilizzare il metodo di filettatura più ottimale, come segue. 

 

Metodo di tornitura dei filetti

La tornitura è un metodo di filettatura facile e conosciuto ad alta produttività, utile quando il numero di profili di filetto è elevato. Grazie al suo utilizzo il filetto ottiene qualità e una finitura superficiale. Il processo di tornitura viene svolto da utensili a inserti multi-taglienti che con molteplici passate filetta la sezione interessata; in questo modo divide la profondità di taglio completa del filetto.

Con questa filettatura non viene sovraccaricato il raggio di punta sensibile dell'inserto.

 

Tornitura dei filetti: esterna

La tornitura esterna è caratterizzata da una facilità d’uso ed è considerata meno ardua rispetto a quella interna. Possiede differenti strade con cui si possono ottenere i risultati ambiti. 

Elementi da valutare per la tornitura esterna dei filetti:

• La velocità di avanzamento deve corrispondere al passo del filetto

• Optare per un adeguato numero di passate e per una corretta profondità di taglio

• Formazione dei trucioli

• Evitare le vibrazioni dovute a utensili e componenti con elevate sporgenze

• Allineamento e posizionamento in altezza dell'utensile

 

Tornitura dei filetti: interna

La tornitura interna dei filetti è più meticolosa rispetto a quella sopra spiegata, dettato dal bisogno di impiegare utensili più lunghi e sottili e, infine, di garantire un'efficiente evacuazione truciolo.

Per questo processo è importante tener conto dei seguenti fattori: 

• Utilizzare l'incremento sul fianco modificato per generare un truciolo a spirale che sia facile da dirigere verso l'entrata del foro

• Optare per un adeguato numero di passate e una corretta profondità di taglio

• L’evacuazione truciolo

• Evitare le vibrazioni provocate da utensili con lunghe sporgenze

• Allineamento e posizionamento in altezza dell'utensile

• Utilizzare un utensile in metallo duro o antivibrante per minimizzare le vibrazioni solo se è fondamentale un utensile lungo

 

Metodo di fresatura dei filetti

Questo metodo produce filetti con un un movimento circolare in rampa di un componente rotante. Creare il passo del filetto in un solo giro è reso possibile grazie al movimento laterale dei filetti. È essenziale la presenza di una macchina capace di generare movimenti simultanei lungo gli assi X,Y e Z. 

Un controllo truciolo ottimale su tutti i materiali è garantito dai tagli interrotti e grazie alle loro basse forze è possibile ottenere una filettatura in componeni con un’elevata sporgenza e pareti sottili. 

 

La fresatura, nonostante non sia utilizzata largamente come la tornitura, riesce comunque a raggiungere una notevole produttività in lavorazioni di: 

• Componenti asimmetrici/non rotanti

• Grandi componenti che non possono essere agevolmente caricati su tornio

• Filetti caratterizzati da un diametro importante con bassi requisiti di potenza

• Materiali che causano problemi di controllo ed evacuazione truciolo

• Materiali difficili che generano elevate forze di taglio

• Contro spallamenti o vicino al fondo di un foro cieco

• Componenti con pareti sottili

• Componenti con setup instabili

• Quando è necessario minimizzare le scorte di utensili

• Quando non si desidera rischiare la rottura del maschio su parti costose, il componente può rimuovere totalmente le frese per i filetti 

Metodo filettatura: maschiatura

Il metodo di maschiatura è un processo di filettatura semplice, ben conosciuto e altamente efficiente in ambito economico, soprattutto per i filetti di piccole dimensioni. Copre i più comuni profili di filettatura ed è adatta per componenti sia rotanti che non rotanti. L’estesa gamma di prodotti per specifici materiali garantisce un buon controllo truciolo. 

La maschiatura è agevole da effettuare nei fori profondi e rende anche possibile una rollatura dei filetti, quest’ultimi nel risultato finale saranno caratterizzati da un’alta qualità. 

Metodo filettatura: turbo-filettatura 

Questo processo crea filetti di alta qualità senza flessioni ed è adatto per elementi lunghi e sottili. La lavorazione, caratterizzata da un’unica passata, permette di diminuire il tempo ciclo; essa è anche più continuativa e produttiva grazie a un buon controllo truciolo. L’inclinazione del disco della fresa rispetto all’angolo d’elica permette di ottenere una precisa esecuzione dei filetti. 

Tutto ciò è possibile tramite una macchina con capacità di turbo-filettatura. 

Per qualsiasi informazione sulla filettatura, i componenti e gli utensili più adatti alla sua esecuzione, oltre per qualsiasi altra lavorazione della meccanica di precisione, rimaniamo a vostra completa disposizione.

 


Articoli recenti